PRCS 1076
GROTTA RISORGIVA DI STAR CEDAT Stampa 

Dati generali

Numero catasto CATASTO STORICO FRIULI
483
Numero catasto REGIONE F.V.G.
1076
Area geografica
PREALPI GIULIE
Nazione
ITALIA
Provincia
UDINE
Comune
SAN LEONARDO
Località
ALTANA
Dislivello
60 m
Sviluppo
1200 m
Num. ingressi
1
Pozzo di accesso
No
Pozzi interni
No
Artificiale/Naturale
Naturale

Descrizione

ACCESSO: la cavità si apre a q. 300m s.l.m. lungo il Torrente Postarmedizo, 2Km a Sud dell'abitato di san Leonardo. L'ingresso, caratterizzato da una costante fuoriuscita d'acqua e da una colata di travertino, è ubicato a metà parete e per entrarvi è necessaria un'arrampicata artificiale. DESCRIZIONE: questa risorgiva è la seconda grotta, per dimensioni, delle Valli del Natisone. L'ingresso è alto 2,5m. All'interno, superate alcune strettoie che costituiscono il by-pass di un sifone, si incontra dapprima il meandreggiante ramo bianco intagliato nel calcare e ricco, sul fondo, di fragili coralloidi, quindi la "Sala del Buon Auspicio". Da questo punto la grotta cambia morfologia e si susseguono una serie di ampie sale impostate al contatto tra il bancone carbonatico e la marne impermeabili del flysch. Superata la "Sala Mino", si entra nell'ampia (35x45m) "Sala del Presidente" che costituisce il cuore della grotta. A destra della sala si apre il passaggio per il lungo "Ramo della Mucca Pazza" per la cui visita si devono superare una serie di piatte strettoie invase dall'acqua. All'interno dello stesso ramo si susseguono alcune sale denominate "Silicon Valley", estremamente concrezionate, quindi i bassi passaggi del "Calvario" immettono in un'altra ampia sala (30X20m) ed in una successiva lunga risalita fino al salone terminale. Da quest'ultimo, in alto, un cunicolo chiude dopo cinquanta metri, con una strettoia per il momento impraticabile. Ritornati alla "Sala del Presidente", si prosegue dopo qualche decina di metri attraverso il by-pass del Kamasutra, fino ad alcune sale con stalagmiti inclinate e ad un tratto meandreggiante, per giungere all'imbocco del "Ramo della Faglia". a sinistra vi sono i "Rami del Dedalo" e la "Sala dei Graffi". alla fine del Ramo della faglia, di ampie dimensioni, si arriva a due sale superiori ed al camino terminale di 25m di altezza. La grotta si distingue per la grande varietà di ambienti dettata dalla particolare posizione geologica al contatto tra la marne ed arenarie del flysch ed il bancone calcareo spesso circa 30/40m. A caratterizzarne la morfologia contribuiscono grandemente anche la presenza di piani di faglia attivi che alimentano crolli e condizionano le direzioni di sviluppo della grotta. I dinamismo della tettonica recente si riscontra anche nell'analisi di alcuni speleotemi rotti od inclinati. Va ricordata anche e soprattutto la presenza di depositi carbonatici che, sotto la forma di stalattiti, stalagmiti, colate e vaschette, adornano al cavità. Di particolare pregio e fragilità sono i coralloidi, le concrezioni a dischi multipli, le concrezioni di fango ed alcune eccentriche e concrezioni limpide per la cui preservazione ci si affida all'attenzione e cautela di coloro che vorranno visitare la grotta. Da ricordare che, seppur all'interno della cavità siano presenti molte sale fossili, essa rimane pur sempre una grotta attiva con bassi tempi di corrivazione ed alte portate. In caso di forti piogge risulta difficile raggiungere l'ingresso della cavità ed i passaggi di accesso al Ramo della Mucca Pazza vengono occlusi dall'acqua.

Note

1) RISORGIVA
1) MANCA LA SEZIONE
2) GROTTA AD ANDAMENTO SUBORIZZONTALE
2) IN ESPLORAZIONE
3) GROTTA ATTIVA
3) PROSECUZIONI POSSIBILI
4) GROTTA DI INTERESSE ARCHEOLOGICO

Rilievi

Bibliografia

MUSCIO Giuseppe, FORTI Paolo, 1997, Caratteristiche delle acque sotterranee dei sistemi carsici delle Valli del Natisone. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, 9: 157-164, Udine 1997.
GASPARO Fulvio, GUIDI Pino, 1977, Dati catastali delle prime mille grotte del Friuli Suppl. al n. 16 di Atti e Memorie della Comm. Grotte "E. Boegan", Trieste 1977: 1-116
MUSCIO Giuseppe, 1997, Elenco catastale delle cavità delle Valli del Natisone. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Speleologia, s. 2, 9: 101-114, Udine 1996.
GUIDI Pino, 1982, Grotte del Friuli (dalla 1601 alla 1750 Fr). Suppl. n. 13 di Atti e Memorie della Comm. Grotte "E. Boegan", Trieste 1982: 1-56.
MOCCHIUTTI Andrea, 1997, I depositi secondari delle grotte delle valli del Natisone. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli) ", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, vol. 9: 49-56, Udine 1997.
CARACCI Piercarlo, 1964, Il complesso dello Star Cedat, nuova stazione preistorica Friulana ? Sot la Nape, 16 (2) (apr.-giu. 1964): 15-17, Udine 1964.
DE PIERO Giuseppe, 1985, Il Friuli nella Preistoria. Ed. Chiandetti, Udine 1985: 1-320.
BRESSAN Francesca, 1997, Insediamenti preistorici nelle grotte delle Valli del Natisone. In "Il Fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel. s. 2, 9 (1997): 15-20, Udine 1997.
TUNIS Giorgio, 1997, La geologia delle Valli del Natisone. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, vol. 9: 35-48, Udine 1997.
MOCCHIUTTI Andrea, 1996, La risorgiva Star-Cedat (San Leonardo, Udine): una riscoperta importante. Mondo Sott., n.s., 20 (1/2): 23-36, Udine apr.-ott. 1996.
CANCIAN Graziano, PRINCIVALLE Francesco, 1997, Le argille superficiali e sotterranee delle Valli del Natisone. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, vol. 9: 57-64, Udine 1997.
MOCCHIUTTI Andrea, 1997, Le cavità naturali delle valli dei torrenti Cosizza ed Erbezzo. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, 9: 141-146, Udine 1997.
MUSCIO Giuseppe, 1997, Le Valli del Natisone e le loro grotte: i perché di una ricerca. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, 9: 5-8, Udine 1997
[BENEDETTI Gianni], 1997, Maggiori cavità della provincia di Udine (senza il Monte Canin). La Gazzetta dello Speleologo, 5: 7-8, Trieste apr. 1997.
MOCCHIUTTI Andrea, 1997, Morfologie ipogee e temi di ricerca delle cavità del flysch. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, 9: 155-160, Udine 1997.
-, 1996, Novità esplorative. La Gazzetta dello Speleologo, 0: 4-5, Trieste nov. 1996.
CHIAPPA Bernardo, 1996, Relazione morale per l'anno 1995. Mondo Sott., n.s., 20 (1/2): 11-16, Udine apr.-ott. 1996.

Grotte nelle vicinanze

GROTTA BAS

FR 3425 /RG6005
Distanza 0.12 km

JAMA POSTENICA

FR 2680 /RG4812
Distanza 0.15 km

GROTTA A W DI ALTANA

FR 1029 /RG2244
Distanza 0.34 km