PRCS 1817
BUCA DEL DIAVOLO Stampa 

Dati generali

Numero catasto REGIONE F.V.G.
1817
Numero catasto CATASTO STORICO FRIULI
34
Area geografica
PREALPI GIULIE
Nazione
ITALIA
Provincia
UDINE
Comune
SAN LEONARDO
Località
CASTELMONTE
Dislivello
12 m
Sviluppo
25 m
Profondità
12 m
Num. ingressi
2
Pozzo di accesso
No
Pozzi interni
Artificiale/Naturale
Naturale

Altri nomi

GROTTA DI MONTE SPIG
BUS DAL DIAUL

Descrizione

ACCESSO: l'ingresso naturale della cavità si apre affacciandosi alla vallata dello Judrio, circa a venti metri dalla cima del Monte Spig, in direzione Sud, mentre l'ingresso artificiale si trova sul versante opposto del monte ed è raggiungibile percorrendo un comodo sentiero, che si diparte dalla strada Castelmonte-Tribil e conduce alla cima dello Sprig. DESCRIZIONE: la grotta è stata adibita ad uso militare durante la seconda guerra mondiale, pertanto vi si trovano varie opere quali scalini e pioli che permettono di raggiungerne agevolmente il fondo. Il primo ingresso, molto ampio, porta ad una lunga e ripida scalinata, al fondo della quale un ponticello in legno permette di raggiungere un pozzo di circa 4m, lungo le pareti del quale sono infisse delle staffe metalliche che permettono di scendere. A detta degli abitanti di Prepotischis tale pozzo originariamente era più profondo e le staffe arrivavano sino ad una piazzola in cemento che si affacciava su di un ulteriore salto. Attualmente la piazzola in cemento è scomparsa, probabilmente coperta dalla notevole quantità di materiale di crollo, e solo una breve fessura porta ad una stanzetta abbondantemente concrezionata. Non ci sono poi altre possibilità di avanzamento. Un breve lavoro di scavo ha comunque permesso di rintracciare altre staffe lungo la parete e di constatare che le stesse proseguono verso il basso.

Note

1) GROTTA CON ADATTAMENTI ESEGUITI DURANTE LA I E/O II GUERRA MONDIALE
1) GROTTA FOSSILE
2) PARZIALMENTE ARTIFICIALE
2) GROTTA AD ANDAMENTO ORIZZONTALE E VERTICALE
3) ESPLORAZIONE COMPLETA
4) RILIEVO COMPLETO

Pozzi

Ramo Nome ramo Profondità (m)
1 - 4

Altri ingressi

Quota (m) Profondità (m) Lat. (WGS84) Lon. (WGS84)
635m - 13.5274 46.09885

Rilievi

Bibliografia

SOMMARUGA Carlo, 1987, Ardito Desio e la speleologia. Ist. Lombardo Accad. di Sc. e Lettere, "Cerimonia in onore di Ardito Desio", Milano 1987: 50-53.
GUIDI Pino, 1996, Brevi note di storia della speleologia regionale. In "La Legge regionale sulla speleologia ha trent'anni: i risultati, le proposte per il futuro", num. spec. dei Quaderni del Catasto, Trieste ott. 1996: 53-62.
DE GASPERI Giovan Battista, 1910/1911, Catalogo delle grotte e voragini del Friuli. Mondo Sott., 7 (1/2): 24-33; 7 (3/4): 64-78; 7 (5/6): 104-117, Udine ago. 1910-giu. 1911.
GASPARO Fulvio, GUIDI Pino, 1977, Dati catastali delle prime mille grotte del Friuli Suppl. al n. 16 di Atti e Memorie della Comm. Grotte "E. Boegan", Trieste 1977: 1-116
SELLO Umberto, 1981, Documenti inediti e biografie per una "Storia della speleologia" (Friuli-Venezia Giulia). Alfredo Lazzarini. Mondo Sott., n.s., 5 (1): 7-14, Udine apr. 1981.
MUSCIO Giuseppe, 1997, Elenco catastale delle cavità delle Valli del Natisone. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Speleologia, s. 2, 9: 101-114, Udine 1996.
-, 1970, Elenco delle cavità inserite nel catasto grotte del Friuli tenuto dal Circolo Speleologico ed Idrologico Friulano. Mondo Sott., n.u. 1970: 82-85, Udine 1970.
D'ALANO REDENTO [DALLA FAVERA A.], 1971, Gli ex voto del Santuario di Castelmonte. Ed. Soc. Filol. Friul., Udine 1971: 1-193.
FARAONE Egizio, 1982, Grotte del Friuli con leggende e tradizioni. Suppl. a Speleologia 8, Milano dic. 1982: 1-8.
FARAONE Egizio, 1982, Grotte del Friuli con leggende e tradizioni. Suppl. a Speleologia 8, Milano dic. 1982: 1-8.
DE GASPERI G. B. [Giovan Battista], 1916, Grotte e voragini del Friuli. Memorie Geografiche di Giotto Dainelli, 30: 1-220; pure su Mondo Sott., 11 (1-6) (1915): 1-220, Udine 1916; ristampa anastatica Udine gen. 1983.
DE GASPERI G. B. [Giovan Battista], 1916, Grotte e voragini del Friuli. Memorie Geografiche di Giotto Dainelli, 30: 1-220; pure su Mondo Sott., 11 (1-6) (1915): 1-220, Udine 1916; ristampa anastatica Udine gennaio 1983.
DESIO A[rdito], 1914, La "Buse del Diaul" presso Castel del Monte. Mondo Sott., 10 (4/6): 95-96, Udine lug.-dic. 1914.
MARINELLI Giovanni, 1894, Le Genti. Guida del Friuli, II. Guida del Canal del Ferro, S.A.F. ed., Udine 1894: 100-117.
FARAONE Egizio, Le grotte delle Valli del Natisone fra storia e leggenda. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, 9: 21-26 Udine 1997
GROSSANO Adriana, 1991, Le grotte nella vita dell'uomo. In Alto, s. 4, 73: 28-35, Udine 1991.
FARAONE Egizio, GUIDI Pino, 1975, Nota su leggende e tradizioni riguardanti le grotte del Friuli. Mondo Sott., n.u. 1974-1975: 69-127, Udine 1975.
PAGAVINO Brunello, 1989, Passeggiate e leggende delle Valli del Natisone. Premariacco (UD), Juliagraf ed., II ed., 1989: 1-135.
THALER Konrad, 1987., Two species of Troglohyphantes (Araneae: Linyphiidae) from Monti Lessini, northern Italy: T. exul n.sp., T. ruffoi Caporiacco. Boll. Br. arachnol. Soc., Manchester, 7(5): 151-156.

Grotte nelle vicinanze

GROTTICELLA SUL MONTE SPIG

RG 6723 /FR3922
Distanza 0.15 km

Cunicolo sopra l'Acquedotto

RG 7489 /FR4516
Distanza 0.93 km

Grotta 4 a N di Picon

RG 7664 /FR4650
Distanza 1.41 km