PRCS 7182
GROTTA DELLA CORONELLA

Dati generali

Numero catasto REGIONE F.V.G. 7182
Numero catasto CATASTO STORICO VG 6398
Area geografica CARSO TRIESTINO
Nazione ITALIA
Provincia TRIESTE
Comune Trieste
Località BOSCO BAZZONI
Dislivello 7 m
Sviluppo 51 m
Profondità 7 m
Num. ingressi 1
Pozzo di accesso
Pozzi interni No
Artificiale/Naturale Naturale

Posizione primo ingresso

Quota 372 m
Profondità ingresso 2.4 m
Cartografia CTR 5000 110154
Nome cartografia CTR BASOVIZZA
Cartografia 1:25000 IGM 53AINE
Nome cartografia IGM SAN DORLIGO
Lat. (WGS84) 45.6366
Long. (WGS84) 13.84672
Lat. gauss 5054342
Lon. gauss 2430122
Lat. eur50 45°38'15,0
Lon. eur50 13°50'51,6
Lat. igme 45°38'09,5
Lon. igme 01°23'40,3
Validità posizione fatta con GPS + targhettature

Scopritore

Nome scopritore: DE FILIPPO CLAUDIO
Nome gruppo: ASSOCIAZIONE XXX OTTOBRE
Scoperta nell’anno 26-01-2005

Rilievi

Tipo rilievo Gruppo Nome Gruppo Data rilievo Eseguito da
Primo Rilievo AXXXO ASSOCIAZIONE XXX OTTOBRE 23-12-2006 RUCAVINA PAOLO
Primo Rilievo AXXXO ASSOCIAZIONE XXX OTTOBRE 23-12-2006 VIEZZOLI FABRIZIO
Posizione AXXXO ASSOCIAZIONE XXX OTTOBRE DE FILIPPO CLAUDIO

Descrizione

ACCESSO: Dallo spiazzo del Bosco dei Pini, a ridosso del curvone della strada che conduce a Basovizza, si imbocca il sentiero che conduce a Bosco Bazzoni, dalla parte opposta della strada asfaltata. Dopo circa 150m, alla base di un gruppo di arbusti nel mezzo di un prato, si trova l’imbocco della cavità. DESCRIZIONE: La cavità è stata scoperta durante le ricerche di un possibile ingresso superiore della Grotta Impossibile. Gli scavi sono durati a lungo e lo spostamento massiccio di massi e pietrisco ha stravolto l’aspetto originario della cavità. Dopo il malagevole pozzo di accesso, è possibile accedere, strisciando, ad un piccolo vano da cui si dipartono due vie; la prima consiste in uno stretto sentiero, leggermente discendente, tra due muretti a secco formati dal materiale di scavo. L’altra, scende ulteriormente, passando accanto ad un opera atta a bloccare la frana che incombe alla base del pozzetto di accesso (p.to 11 del rilevo), fino ad arrivare ad una strettoia discendente (p.to 9 del rilievo) che immette in una breve galleria fangosa da passare gattonando. Tale galleria immette in una seconda galleria, larga fino a 4m ma alta soli 40cm. Per esplorarla è stato necessario creare una trincea che termina quando la volta si rialza fino ad 1m di altezza. Al termine della galleria ascendente, una frana percorsa da corrente d’aria pone termine alle esplorazioni.

Note

1) PRESENZA DI CORRENTE D'ARIA
1) PROSECUZIONI INACCESSIBILI
1) CAVITA' PREVALENTEMENTE ORIZZONTALE

 

Immagini