PRCS 31
GROTTA ERCOLE

Dati generali

Numero catasto CATASTO STORICO VG 6
Numero catasto REGIONE F.V.G. 31
Area geografica CARSO TRIESTINO
Nazione ITALIA
Provincia TRIESTE
Comune Sgonico
Località GABROVIZZA
Dislivello 100 m
Sviluppo 290 m
Profondità 91 m
Num. ingressi 1
Pozzo di accesso No
Pozzi interni
Artificiale/Naturale Naturale

Posizione primo ingresso

Quota 216 m
Cartografia CTR 5000 110051
Nome cartografia CTR SGONICO
Cartografia 1:25000 IGM 40AIISW
Nome cartografia IGM POGGIOREALE
Lat. (WGS84) 45.73096
Long. (WGS84) 13.72609
Lat. gauss 5064968
Lon. gauss 2420887
Lat. eur50 45°43'54,6
Lon. eur50 13°43'37,4
Lat. igme 45°43'49,1
Lon. igme 01°16'26,1
Validità posizione fatta con GPS + targhettature

Rilievi

Tipo rilievo Gruppo Nome Gruppo Data rilievo Eseguito da
Primo Rilievo SAG COMMISSIONE GROTTE 'E.BOEGAN' 01-07-1992 RULLI SALVATORE
Aggiornamento Rilievo SAG COMMISSIONE GROTTE 'E.BOEGAN' 01-07-1992 GHERBAZ FRANCO
Aggiornamento Rilievo SAG COMMISSIONE GROTTE 'E.BOEGAN' 01-07-1992 BATTAGLIA ARTURO
Aggiornamento Rilievo FANTE GRUPPO SPELEOLOGICO. MONF. AMICI DEL FANTE 01-07-1992 FRANCESCHINI FABIO
Aggiornamento Rilievo SPANGAR GRUPPO SPELEOLOGICO MONFALCONESE SPANGAR 01-07-1992 COSSI R.
Aggiornamento Posizione NN NON INDICATO 01-07-1992 NON SPECIFICATO
Aggiornamento Rilievo GTS GRUPPO TRIESTINO SPELEOLOGI 01-07-1992 BEVILACQUA MARCO
Aggiornamento Rilievo GTS GRUPPO TRIESTINO SPELEOLOGI 01-07-1992 BENEDETTI GIANNI
Aggiornamento Rilievo SPANGAR GRUPPO SPELEOLOGICO MONFALCONESE SPANGAR 01-07-1992 TROMBA SERGIO

Pozzi interni

Profondo Ramo Nome ramo Progressivo
37.5 m 1 - 1

Altri nomi

GROTTA DI GABROVIZZA, JAMA OD CILE, VELIKA PECINA, PECINA GABROVSKA

Descrizione

DESCRIZIONE: la cavità è conosciuta con il nome di Grotta Ercole e si apre sul fondo di una vasta dolina situata a ridosso della linea ferroviaria. Un grande masso divide il portale dal quale si sviluppa una lunga galleria detritica che, dopo alcuni scivoli di moderata inclinazione, termina su di un largo ballatoio limitato da grandi gruppi di colonne. Da qui, scendendo con la scala per una parete inclinata e costellata di ripiani, si giunge al fondo costituito da una spianata argillosa al di sopra della quale la volta si innalza a formare un grande duomo. AGGIORNAMENTO del Gruppo Speleologico Monfalconese Spangar del 1981: dalla base della sala terminale si innalza una parete di circa 36m, interrotta da uno stretto terrazzo a 22m dalla base stessa. Alla sommità della parete la grotta prosegue, sulla destra fino ad una stanzetta quasi circolare di 3m di diametro e sulla sinistra, invece, sale per circa 10m fino ad un angusto terrazzo circondato da enormi stalattiti. Da questo punto, con un balzo di altri 10m, si arriva al punto culminante della cavità, in una stanza sita a 8m dalla volta del cavernone centrale. Risultano pertanto infondate le voci circa l'esistenza di un collegamento.

Note

1) ESPLORAZIONE COMPLETA
1) GROTTA AD ANDAMENTO ORIZZONTALE E VERTICALE
2) RILIEVO COMPLETO
2) GROTTA FOSSILE
3) CAVITA'FACENTE PARTE DEL PRIMO GRUPPO DI 280 GROTTE RIPOSIZIONATE SU CTR 1:5000 (CONVENZIONE CATASTO-REGIONE 20-11-98) (1999)
4) E' DISPONIBILE, MA NON ANCORA SEGNATA SU CTR LA POSIZIONE FATTA CON GPS DIFFERENZIALE
5) VINCOLO PAESAGGISTICO L1497/1939 ISTITUITO CON DELIB. GIUNTA REG.13.09.1996 N°4046

 

Rilievi

Immagini