PRCS 800
CAVERNA PRESSO AURISINA

Dati generali

Numero catasto CATASTO STORICO VG 3999
Numero catasto REGIONE F.V.G. 800
Area geografica CARSO TRIESTINO
Nazione ITALIA
Provincia TRIESTE
Comune Duino-aurisina
Dislivello 10 m
Sviluppo 85 m
Profondità 10 m
Num. ingressi 1
Pozzo di accesso
Pozzi interni
Artificiale/Naturale Naturale

Posizione primo ingresso

Quota 157 m
Profondità ingresso 2 m
Cartografia CTR 5000 110054
Nome cartografia CTR SANTA CROCE
Cartografia 1:25000 IGM 40AIIISE
Nome cartografia IGM AURISINA
Lat. (WGS84) 45.74654
Long. (WGS84) 13.68038
Lat. gauss 5066756
Lon. gauss 2417359
Lat. eur50 45°44'50,7
Lon. eur50 13°40'52,8
Lat. igme 45°44'45,2
Lon. igme 01°13'41,5
Validità posizione fatta con GPS

Rilievi

Tipo rilievo Gruppo Nome Gruppo Data rilievo Eseguito da
Aggiornamento Rilievo SAG COMMISSIONE GROTTE 'E.BOEGAN' 14-04-1988 GUIDI PINO
Aggiornamento Rilievo SAG COMMISSIONE GROTTE 'E.BOEGAN' 14-04-1988 MARINI DARIO
Aggiornamento Rilievo SAG COMMISSIONE GROTTE 'E.BOEGAN' 08-09-2001 DIQUAL AUGUSTO
Aggiornamento Posizione GRMADA GRUPPO SPELEOLOGICO 'GRMADA' 08-09-2001 SULIGOJ DANIELE

Pozzi interni

Profondo Ramo Nome ramo Progressivo
2 m 1 - 1

Altri nomi

GROTTA PRESSO AURISINA, JAMA NA GMAJNI

Descrizione

ACCESSO: la grotta, si apre con un ampio imbocco nei pressi di una carrareccia. Era conosciuta già dai primi anni '40 (sigle del STS) ed è stata poi riscoperta dal GTE nel 1955. DESCRIZIONE: Un breve pozzo, superabile senza attrezzatura, porta in una sala dalla quale si sviluppano, in direzione opposta, due gallerie. La grotta è parte di un antico inghiottitoio il cui ingresso andrebbe cercato una cinquantina di metri a SE dall'ingresso attuale apertosi in seguito a crolli di un'ansa del meandro. Questo è lungo un'ottantina di metri e si sviluppa con andamento meandriforme secondo la direzione SSW-NNE sino all'accesso attuale e poi in direzione Ovest fino al punto più profondo della cavità (punto 1 nel rilievo). La galleria è larga in media 1m, alta sino a 5m, graziosamente concrezionata; segue l'andamento e l'immersione degli strati e presenta, nei tratti meno riempiti, sezioni modificate da crolli e concrezioni. Alcuni speleologi del STS o del GTE hanno aperto nel primo tratto (punto 16 e 17) un passaggio che porta ad un tratto basso (punti 20-26), che morfologicamente dovrebbe rappresentare la parte bassa del meandro. Attualmente sono visibili due prosecuzioni (punto 9 e punto 26). La cavità, come purtroppo tante altre situate nei pressi degli abitati, è usata per lo scarico dei rifiuti. NOTA Con il consenso del proprietario del fondo la cavità è stata ripulita nel febbraio del 2001 dagli speleologi del Gruppo Grotte “Grmada”. Su richiesta del proprietario l’ingresso è stato ostruito con rami secchi e cespugli.

Note

1) INSERITA IN TOPOL
1) GROTTA AD ANDAMENTO ORIZZONTALE E VERTICALE
2) OSTRUITA ALL'INGRESSO DA STERPAGLIA
2) GROTTA FOSSILE
3) RILIEVO COMPLETO
4) ESPLORAZIONE COMPLETA
5) POSIZIONE ESEGUITA CON GPS DIFFERENZIALE

 

Rilievi