PRCS 4848
FESSURA PRESSO S. GIOVANNI D'ANTRO Stampa 

Dati generali

Numero catasto REGIONE F.V.G.
4848
Numero catasto CATASTO STORICO FRIULI
2716
Area geografica
PREALPI GIULIE
Nazione
ITALIA
Provincia
UDINE
Comune
PULFERO
Località
ANTRO
Dislivello
11 m
Sviluppo
51.4 m
Profondità
8.4 m
Num. ingressi
1
Pozzo di accesso
No
Pozzi interni
Artificiale/Naturale
Naturale

Altri nomi

GROTTA DESIDERIO

Descrizione

ACCESSO La cavità s’apre nel piazzale sito alla base della scalinata per salire a San Giovanni d’Antro, chiuso da un pesante cancello di ferro. DESCRIZIONE: La cavità è' caratterizzata da un lungo cunicolo con andamento semi orizzontale a sezione triangolare sempre percorso dall'acqua. La sua sezione diminuisce gradualmente, sino a diventare impraticabile. A 8 metri dall'ingresso, sulla destra, seguendo il percorso dell'acqua, dopo un basso passaggio, si incontra un primo pozzetto da 3,8 metri, disceso il quale si procede strisciando pochi metri in un cunicolo con direzione ortogonale rispetto al ramo superiore. Qui un pozzetto da 2,6 m immette in una comoda stanzetta semi circolare. Su un lato di questa scende un pozzetto da 2 metri che termina con due fessure impraticabili. Sul lato opposto si incontra la parte attualmente attiva della cavità, che con un a serie di gradini e vaschette, convoglia l'acqua in una fessura impraticabile. Dal punto di vista idrologico .l'acqua proveniente dalla sovrastante grotta di San Giovanni d'Antro, percorre la cavità, per finire nella presa dell'acquedotto che si trova a circa venti metri in linea d'area dalla parte terminale (percorribile) della grotta. Dal punto di vista geologico, il ramo principale è completamente scavato nella calcarenite, ad esclusione di una bolla di marna parzialmente erosa, lunga circa un metro (p.ti 1 -2 del rilievo). Il ramo sottostante è invece formato, alla base del primo pozzetto, da un calcare marnoso grigio nerastro,alternato a strati discontinui e caotici di minuto conglomerato compatto, i cui ciotoli, raramente hanno un diametro superiore a 2 cm; seguendo il percorso della cavità, si incontrano nuovamente affioramenti di calcarenite alternata a calcare marnoso. La parte attiva, terminale, presenta ampie placche di concrezione calcarea senile profondamente erosa dall'acqua, testimonianza che questa parte della cavità, per un lungo periodo, non è stata interessata dal percorso idrico. Sul soffitto di questa parte terminale si notano alcune stalattiti attive.

Note

1) CORSI D'ACQUA PERMANENTI
1) POSIZIONE GPS CON BUONA PRECISIONE
1) GROTTA ATTIVA
2) GROTTA AD ANDAMENTO SUBORIZZONTALE
2) CHIUSA CON CANCELLO
3) RILIEVO IN COMPUTER
4) INSERITA IN TOPOL
5) RILIEVO COMPLETO
6) ESPLORAZIONE COMPLETA
7) PROSECUZIONI POSSIBILI

Pozzi

Ramo Nome ramo Profondità (m)
1 FONDO NON ATTIVO 3.8
1 FONDO NON ATTIVO 2.6
1 FONDO NON ATTIVO 2

Rilievi

Bibliografia

MUSCIO Giuseppe, FORTI Paolo, 1997, Caratteristiche delle acque sotterranee dei sistemi carsici delle Valli del Natisone. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Spel., s. 2, 9: 157-164, Udine 1997.
MUSCIO Giuseppe, 1997, Elenco catastale delle cavità delle Valli del Natisone. In "Il fenomeno carsico delle Valli del Natisone (Prealpi Giulie - Friuli)", a cura di Giuseppe Muscio, Mem. dell'Ist. It. di Speleologia, s. 2, 9: 101-114, Udine 1996.
GHERLIZZA Franco, 1997, Nuove grotte del Friuli. Anni 1989-1990 (dalla 2601 Fr/4100 Reg. alla 2748 Fr/4880 Reg.). Quaderni del Catasto Regionale delle Grotte del Friuli Venezia Giulia, 7: 1-48, Trieste 1997.
CHIAPPA Bernardo, 1987, Relazione morale per gli anni 1985-1986. Mondo Sott., n.s., 11 (1-2): 3-14, Udine 1987.

Grotte nelle vicinanze

GROTTA DI S. GIOVANNI D'ANTRO

RG 4 /FR43
Distanza 0.03 km

GROTTICELLA PRESSO S. GIOVANNI D'ANTRO

RG 137 /FR44
Distanza 0.04 km