PRCS 78
GROTTA DI TERNOVIZZA Stampa 

Dati generali

Numero catasto REGIONE F.V.G.
78
Numero catasto CATASTO STORICO VG
242
Area geografica
CARSO TRIESTINO
Nazione
ITALIA
Provincia
TRIESTE
Comune
DUINO-AURISINA
Località
TERNOVIZZA
Dislivello
95.2 m
Sviluppo
470 m
Profondità
95.2 m
Num. ingressi
2
Pozzo di accesso
Pozzi interni
Artificiale/Naturale
Naturale

Descrizione

DESCRIZIONE: la grotta venne visitata già verso la metà del secolo scorso da parte di Hanke e per un certo tempo venne indicata con il nome di grotta Georg Schneider. Durante la prima guerra mondiale gli austriaci la unirono per mezzo di una breve galleria ad una caverna vicina, la Peica Jama, che del resto doveva un tempo esser già in relazione con essa. Attualmente si accede appunto da questa parte per una scalinata rudimentale, giungendo in breve ad un ballatoio che si affaccia su di un pozzo verticale fiancheggiato da massicce colonne, dove giunge la luce dell'altro imbocco. La grotta è senz'altro una delle più belle del Carso e, dopo il pozzo, si sviluppa con una lunga galleria discendente di belle proporzioni, nella quale si ammirano alcune poderose formazioni calcitiche, tra le quali l'ormai famoso Organo; la galleria porta ad una vasta sala, che rappresenta la parte più suggestiva di tutta la cavità: enormi pilastri creano varie prospettive ed il suolo è formato da colate di notevole spessore, disseminate di molti bacini d'acqua di ogni dimensione. AGGIORNAMENTO del 1992: iniziando a percorrere la galleria che si estende alla base del pozzo, si nota sulla sinistra un insieme di cunicoli e brevi rametti tra loro intercomunicanti. Da uno di essi si eleva un alto camino inclinato con la morfologia tipica di una condotta forzata. Risalendo completamente in arrampicata (difficoltà di IV grado, sono stati usati chiodi e ponti naturali sulla volta come punti di sicurezza) si sbocca nel pozzo d'accesso ad un'altezza di 18m dal suolo.

Note

1) GROTTA FOSSILE
1) GROTTA DI INTERESSE ARCHEOLOGICO
2) INSERITA IN TOPOL
2) GROTTA AD ANDAMENTO ORIZZONTALE E VERTICALE
3) ESPLORAZIONE COMPLETA
4) RILIEVO IN COMPUTER
5) RILIEVO COMPLETO
6) VINCOLO PAESAGGISTICO L1497/1939 ISTITUITO CON DELIB. GIUNTA REG.13.09.1996 N°4046
7) POSIZIONE ESEGUITA CON GPS DIFFERENZIALE
8) GROTTA CON ADATTAMENTI ESEGUITI DURANTE LA I E/O II GUERRA MONDIALE
9) CAVITA'FACENTE PARTE DEL PRIMO GRUPPO DI 280 GROTTE RIPOSIZIONATE SU CTR 1:5000 (CONVENZIONE CATASTO-REGIONE 20-11-98) (1999)

Pozzi

Ramo Nome ramo Profondità (m)
1 - 21
1 - 32

Altri ingressi

Quota (m) Profondità (m) Lat. (WGS84) Lon. (WGS84)
275m 46 13.71469 45.76763

Rilievi

Bibliografia

WILLMANN C., 1932, Acari aus sudostalpinen Hohlen. "Mitth. uber Hohlen-und Karstforschung", 1932: 158 -161, Berlin
WOLF B., 1934/7, Animalium Cavernorum Catalogus. Gravenhage 1934-1938, Verlag fur Naturwissenschaften, 1: 1-108, 2: 1-616, 3: 1-918
ROEWER C.F., 1931, Aracnoiden aus sudostalpinen Hohlen. "Mitth. uber Hohlen-und Karstforschung", Berlin 19 31: 40-46, 69-80
PERKO G.A., 1907, Aus der Unterwelt des Karstes. Globus, 92 (23, 24): 359-365, 377-383, Braunschweig
BARATTA M., 1918, Carta del Grande Altopiano della Carsia Giulia. Novara, Ist. Geogr. De Agostini, 1918: 1-24
GARIBOLDI I., 1926, Catalogo delle cavita' carsiche della Venezia Giul ia. Istituto Geografico Militare, Firenze 1926:
BOEGAN E., 1930, Catasto delle Grotte Italiane. Fascicolo I: Grotte della Venezia Giulia. Istituto It. di Speleologia ed., Trieste 1930: 1-129
FINOCCHIARO C., 1971, Caverne e grotte della Regione Friuli-Venezia Giul ia. Encicl. Mon. della Regione F.V.G., 1 (1): 173-190
VERHOEFF K.W., 1932, Cavernicole Oniscoiden. 44. Isopoden Aufsatz. "Mitth. u. Hohlen-und Karstforschung", 1932 (1): 1 2-24, Berlin
PETRITSCH F., 1895, Contribuzione alla speleologia del Carso Triestino . Tourista, 2 (8): 71-72, (9): 79-80, (10): 87-88
MOSER K., 1899, Der Karst und seine Hohlen naturwissenschaftlicht geschieldert. Trieste, Tip. Schimpf : 1-129
POLLI E., 1997, Distibuzione sul Carso triestino di Dryopteris Filix-mas (L.) Schatt. Progressione 36, 20 (1): 56-61, giu. 1997
BESENGHI F., 1983, Due anni di attivita'. Rassegna di Attività della F.S.T., 1983: 11-14
BERTARELLI L.V., BOEGAN E., 1926, Duemila Grotte. Ed. T.C.I., Milano 1926: 1-494; rist. anast. Fachin ed., Trieste 1986
DE FRANCESCHI P., 1948, Foibe. Roma, Centro Studi Adriatici ed., a cura del Mov. Istr. Rev., Gorizia, s.d. (1948): 40-41
MILANESE L., 1991, Grotta di Ternovizza: ieri, oggi, domani. Il Carso, n.s., 7: 10-14, 2 f., 1 ril., Gorizia 1991
MULLER G., 1930, I coleotteri cavernicoli italiani. G.d'I., 4 (2): 65-85
MULLER G., 1926, I coleotteri della Venezia Giulia. Adephaga, Studi ent., 1 (2): 1-306
MARINI D., 1975, Il problema delle antiche sepolture sul Carso trie stino alla luce di alcune recenti scoperte. Alpi Giulie, 69: (1): 40-55
SAUNIG R., BRESSAN G., 1971, Impiego del radiotelefono nelle comunicazioni ipog ee. Atti II Conv. Naz. della Sez. Spel. del C.N.S.A., Trento sett. 1971, Tren to 1973: 268-276
GUIDI P., 1973, Incidenti nelle grotte del Friuli-Venezia Giulia. Anno 1972. Bollettino della Sez. Spel. del C.N.S.A., 2: 47-49
MAUCCI W., 1953, Inghiottitoi fossili e paleoidrografia epigea del solco di Aurisina (Carso triestino). Actes du Premier Comgr. Int. de Spel., Paris 1953, vol. 2 (Millau 1955): 155-199
STOCH F., DOLCE S., 1984, Invito allo studio della biospeleologia. Gli anima li delle grotte del Carso triestino. Trieste, Ed. LINT: 1-135
PAOLETTI M.G., 1977, Isopodi del Friuli-Venezia Giulia. Atti e Memorie, 17: 89-96
N.N., 1886, Jahres Bericht. Jahres-Bericht der Section Küstenland des DÖAV für das Jahr 1885, Triest 1886
O.K.H., 1944, Karsthohlen im Abschwitt Trieste. Heft Nr. 1 zu 40 A-II-NW Comeno. Im Auftrag des OKH - Mil.Geo. und Heeresvermessungsstelle Wien, Wien 1944 : 1-34
GASPARO F., 1995, La fauna delle grotte e delle acque carsiche sotterranee della Venezia Gi ulia, stato delle ricerche e check list delle specie cavernicole. Atti e Memorie, 32 (1994): 17-42+E285
PETRITSCH F., PERKO G.A., 1895, La Grotta di Ternovizza. Tourista, 2 (6): 58-60
FINOCCHIARO C., 1977, La Grotta Gigante sul Carso Triestino. Trieste, Comm. Grotte 'E. Boegan' ed., tip. Cozzi, : 1-53, III ed.
POLLI E., 1995, La lingua di cervo (Phyllitis scolopendrium (l.) neum.) sul Carso triesti no. Progressione 33, 18 (2): 38-43, dic. 1995
MARTEL E.A., 1894, Les Abimes. Paris, Delagrave : 432-489
PERKO G.A., 1897, Les nouveaux gouffres du Karst. Spelunca, 3 (11): 112-114, Paris
MAUCCI W., 1959, Lo stato attuale del catasto speleologico della Ve nezia Giulia (Grotte del Carso triestino). Rassegna Speleologica It., 11 (4): 190-219 e Boll. della Soc. Adr. di Sc. Nat., 51: 149-186
JEANNEL R., 1928, Monographie des Trechinae. III. "Abeille", 33: 1-592, Paris
CERON A., 1920, N. 242. Grotta di Ternovizza. Alpi Giulie, 22 (1): 9-10
MULLER G., 1922, Secondo contributo alla conoscenza della fauna cav ernicola italiana. "Atti Acc. Scient. Veneto-Trentino-Istriana", n. 3 , 13: 22-35, Padova
GHERLIZZA F., HALUPCA E., 1988, Spelaeus. Club Alpinistico Triestino ed., Trieste 1988: 1-320

Grotte nelle vicinanze

Pozzo presso la 78/242VG

RG 7537 /VG6455
Distanza 0.23 km

POZZO A ENE DI TERNOVA PICCOLA

RG 4785 /VG5585
Distanza 0.24 km

GROTTA DELLE BACCHE

RG 6733 /VG6285
Distanza 0.24 km